Aviatoria


versi di Sergio Zuccaro

Una mano di vernice
sul vecchio logo
sperando che la dinamica
non ci smascheri

La rarefazione rende leggeri
e ci precipita verso l'alto
Spiegate le ali si resta
immobili
paralizzati dall'ascensione
Sempre ad inseguire una pista
magnetica solo nella traccia
Uno accanto all'altro
esaurite le boccate di fumo
si calcola il punto di non ritorno
la riserva da mantenere per
girare in tondo
caso mai si decidesse di

restare
Con gli sguardi all'ingiù
scopriamo la geografia
Si può picchiare
solo a destinazione
Ci sono le voci all'aria
come cani che abbaiano
al deserto
Si può far finta di
un'emergenza
simulando un attacco a sorpresa
nell'extrasistole che fa primavera
Per non mancare all'appuntamento
prendiamo l'ortodromia
il tempo non conosce la
scorciatoia
Tempriamo il respiro
all'altalena della rarefazione
condizionando la complicità dei
36 gradi

 

Aviatòria pag. 2
Se la musica non parte da sé
fare clic su questa riga
Indice generale
Indice di sezione